SPECIALE canale Whatsapp con le Ultime News su Bandi, Webinar e Promozioni. Iscriviti subito!
BREAKING NEWS: Usciti i Bandi Estate INPSieme 2024. Tutte le novità + PDF!

Vacanze Studio in Scozia

Guida definitiva 2023

Studiare in Scozia e imparare l’inglese a Edimburgo è un’ esperienza leggendaria per gli studenti che vogliono affrontare un periodo di scuola all’estero o trascorrere delle piacevoli e istruttive vacanze studio estive fuori dall’Italia (magari sfruttando i contributi offerti dal Bando Estate INPSieme).

Vediamo insieme gli aspetti più interessanti della Scozia per conoscere meglio il Paese, le persone, la natura, le attrazioni, il cibo, le tradizioni… e godersi al massimo un soggiorno studio ad Edimburgo o un periodo di studio all’estero come Exchange Student (grazie all’High School Program).

Una terra magica di leggende e paesaggi selvaggi: la Scozia è una meta all’atmosfera gotica e romantica, dove trascorrere anche momenti rilassanti contatto con la natura e fuori dal tempo. La circonda un alone di mistero che la renderà subito affascinante, ma anche accogliente, così come i suoi abitanti: gli scozzesi sono infatti un popolo gioviale che ama la cultura e bere un buon whisky.

Dal 1° ottobre 2021 è necessario l’utilizzo di un valido passaporto, altrimenti non si può entrare nel Paese.

Tante le attrazioni e i posti imperdibili. Ecco una piccola guida per conoscere meglio la terra di Braveheart.

Indice dei Contenuti

Scozia: CURIOSITÀ imperdibili

Curiosità sulla scozia

Noi italiani abbiamo sicuramente qualcosa in comune con i nostri amici scozzesi: riguarda la capitale Edimburgo. Infatti questa città gotica è stata costruita su sette colli proprio come la capitale italiana!

Dati i fantastici paesaggi, ricchi di vegetazione e innumerevoli alberi, la Scozia è stata in passato protagonista di tantissimi incendi. Proprio per questo motivo la Scozia è stata una delle prime nazioni al mondo ad “inventare” il corpo dei vigili del fuoco!

Un altro elemento che ci accomuna alla Scozia riguarda le case dell’isola di Orkney, definite la “Pompei scozzese”. Oggi è patrimonio dell’Unesco.

La Scozia è rinomata per la cordialità e la simpatia dei suoi abitanti. Per celebrare la convivialità ogni anno gli scozzesi giocano al lancio del tronco, una gara a cui assisteva anche la regina Elisabetta!

La notte di Robbie Burns è una tipica festività appartenente alla tradizione scozzese: ogni gennaio le famiglie scozzesi si riuniscono a tavola con il kilt che contraddistingue la propria famiglia. Un membro della famiglia è chiamato a recitare una poesia e ad incidere l’Haggis (un insaccato di interiora di pecora)!

La rete ferroviaria metropolitana e regionale più grande della Gran Bretagna, dopo Londra, è proprio quella di Glasgow, in Scozia!

L’inglese non è l’unica lingua parlata in Scozia! Quali sono le altre? Il gaelico e lo scozzese! Il gaelico è parlato soprattutto nelle isole Ebridi esterne, ha origini celtiche e linguisticamente è molto lontano dall’inglese. Lo scozzese è parlato soprattutto nelle Lowlands Scozzesi ed è una lingua del ceppo germanico, affine all’inglese!

Il famosissimo Sherlock Holmes è nato ad Edimburgo. Sapevate questa curiosità? Doyle infatti si trovava proprio in Scozia quando, colto dall’ispirazione, ha iniziato a scriverlo!

In Scozia i lavandini presentano due rubinetti, uno per l’acqua calda, l’altro per l’acqua fredda. Questo perché in passato l’acqua calda veniva erogata da serbatoi di acqua non potabile, al contrario di quella fredda.

Edimburgo è uno dei centri finanziari più importanti dell’Europa, un centro ricco di infrastrutture ed economicamente molto ricco!

A Edimburgo è possibile comprare una panchina pubblica per dedicarla al ricordo dei cari defunti.

10 PIATTI TIPICI scozzesi

piatti tipici scozzesi

1) Full Scottish Breakfast: è la colazione tradizionale e molto nutriente, composta da bacon, tattie scone (frittella di patate), salsicce, funghi, fagioli, uova e black pudding (simile al sanguinaccio). Sicuramente un modo per iniziare carichi la giornata!

2) Haggis: il piatto tipico più noto, simbolo della tradizione scozzese: si tratta di un insaccato con all’interno interiora di pecora, in particolare polmoni, fegato e cuore, cui si aggiunge un ripieno composto da avena, cipolla, spezie e sale.

3) Porridge: è una zuppa d’avena accompagnata da frutta fresca, sciroppo d’acero e miele. La versione dolce della colazione scozzese.

4) Shortbread: sono i tipici biscottini di frolla con burro e zucchero, super dolci e super golosi! Si trovano ovunque, anche confezionati in bellissime scatole di latta da acquistare come souvenir.

5) Salmone: il salmone affumicato scozzese è una vera delizia, servito praticamente in tutti i ristoranti. Viene solitamente servito insieme al pane tostato.

6) Black Pudding: l’aspetto somiglia all’haggis, ma in realtà si tratta di una sorta di sanguinaccio: è una salsiccia con dentro avena, cipolle, grasso di rognone e sangue di maiale, accompagnato da uova fritte oppure fagioli.

7) Hotch Potch: è il famoso brodo scozzese preparato con carne di manzo, montone e pollo, da abbinare a orzo, patate, cavoli, carote, porri e altre verdure. Viene consumato solitamente per cena.

8) Steak e Ale Pie: una delle torte salate più celebri della cucina scozzese: è fatta di carne di manzo, cotta nella birra, e verdure all’interno di un involucro fatto di pasta brisè.

9) Scones: sono le tipiche focaccine che vengono servite a merenda insieme al thè. Non sono né dolci né salate e possono essere farcite con panna rappresa (simile al mascarpone) e marmellata di fragole.

10) Cranachan: è un dessert calorico e strepitoso, realizzato con strati di panna montata, miele, lamponi e fiocchi d’avena, servito in un bicchiere e accompagnato dagli shortbread.

DIFFERENZE tra Scozia e Italia

Differenze tra Scozia e Italia

Tra le differenze principali ci sono quelle relative agli orari.

Per quanto riguarda i pasti, un po’ come tutti i popoli nordici, anche gli scozzesi sono soliti fare una colazione abbondante e poi tenersi leggeri a pranzo, consumando spesso solo un tramezzino durante la pausa pranzo al lavoro o a scuola. Il pranzo solitamente avviene fra le 12 e le 14. Alle 17-17.30 è l’ora del thè, che coincide con il rientro a casa dopo il lavoro o la scuola. La cena viene generalmente consumata tra le 18 e le 20.

– Le differenze di orari vanno tenute presenti anche per i ristoranti.  Quelli aperti all’ora di pranzo lo sono da mezzogiorno alle 14, mentre per la cena si va dalle 18 alle 20, ora in cui chiude la cucina, non in cui si può fare l’ultima ordinazione. Dunque meglio regolarsi. Spesso fanno eccezione i ristoranti dei luoghi molto turistici o del centro che chiudono un po’ più tardi.

Per quanto riguarda i pub, solitamente aprono tra le 17 e le 18 e chiudono fra le 22 e la mezzanotte al massimo. La cucina dei pub apre alle 17.30/18 e chiude anch’essa per le 20.

I negozi aprono alle 9 o alle 10 e chiudono alle 17 o alle 18. Spesso fanno l’orario continuato senza pausa pranzo. Alcuni negozi di alimentari o i coffee shop e tea rooms spesso aprono più tardi, intorno alle 11, ma chiudono comunque non oltre le 18.

Discorso a parte vale per i supermercati, che spesso sono aperti h24, dunque non si rischia di rimanere a stomaco vuoto se si sfora l’orario dei ristoranti.

Cosa è VIETATO in Scozia

Cos'è vietato in Scozia

È vietato l’ingresso dei minorenni nei pub. I minori di 16-17 anni possono consumare alcolici come la birra soltanto se consumano il pasto al tavolo di un ristorante (non nella zona bar).

Non è permesso bere alcolici per strada, l’ubriachezza molesta e urinare in luoghi pubblici.

Divieto di fumo nei locali pubblici e sui mezzi di trasporto pubblici, stazioni incluse. Esistono zone adibite per fumatori nei locali o all’esterno di essi dove si può fumare. Vietato anche fumare alla guida dell’auto se in presenza di un minore, pena multa di 114 euro.

È proibito il possesso, consumo e spaccio di droghe di qualsiasi tipo. Chi trasgredisce rischia pene variabili dai 2 anni di reclusione in su e multe fino a più di 5mila euro.

È illegale il jaywalking, ovvero l’attraversamento in modo pericoloso e irresponsabile.

È vietato usare il telefono alla guida.

I ciclisti possono essere multati per infrazioni come passaggio con il semaforo rosso, senso vietato o transito sui marciapiedi.

Il SISTEMA SCOLASTICO scozzese

il sistema scolastico SCOZZESE

Il sistema scolastico in Scozia si differenzia da quello presente in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord, anche se vi sono alcuni punti in comune. L’istruzione pubblica è gratuita, mentre le scuole private prevedono il pagamento di una retta.

Tra i punti in comune anche la divisione tra educazione primaria (fino agli 11 anni), secondaria (fino a 16 anni) e superiore (dai 16 anni in su). L’obbligo scolastico si conclude a 16 anni.

I metodi di insegnamento e i libri di testo sono scelti da ogni singolo istituto, tutte le scuole però devono seguire il National Curriculum ovvero uno schema comune che prevede fasi-chiave e 10 materie da seguire.

Per quanto riguarda la scuola superiore, il sistema scolastico prevede che si frequenti tra gli 11 e i 18 anni. Dagli 11 ai 16 si chiama Secondary education, dai 16 ai 18 ci sono i cosiddetti Highers, cinque livelli di studi preparatori all’università che durano due anni. Per studiare in altre parti del Regno Unito o per essere ammessi in una delle migliori università scozzesi, è necessario completare il cosiddetto “sesto anno” di scuola e ottenere il certificato scozzese di studi del sesto anno.

L’anno scolastico inizia verso la metà di agosto e viene suddiviso in tre trimestri: autunnale, primaverile ed estivo. Prevista una pausa a metà e alla fine di ogni trimestre, oltre a due settimane nelle vacanze invernali.

La scuola inizia tra le 8:00 e le 9:00 del mattino e termina verso metà pomeriggio. Le lezioni durano 40-50 minuti, con due intervalli: uno breve a metà mattina e uno di circa 30 minuti per pranzo che gli studenti portano da casa o acquistano alla mensa scolastica.

10 POSTI IMPERDIBILI in Scozia

POSTI IMPERDIBILI in Scozia

1) Edimburgo: una delle più belle capitali d’Europa, città dall’atmosfera intima, ricc di suggestioni letterarie, leggende e vivaci pub. Da visitare, tra le attrazioni principali, il Castello che domina la città arroccato sulla cima di una collina: è il simbolo e principale monumento storico di Edimburgo. Altra tappa obbligata è il Palazzo di Holyroodhouse, famoso perché era la residenza di Maria Stuarda. E ancora, il Cimitero di Greyfriars, che si narra che sia il più infestato del mondo. Per i fan di Harry Potter da non perdere una visita a Grassmarket e Victoria Street: una vivace piazza pedonale nella Old Town cui sarebbe ispirata la Diagon Alley di Harry Potter. Sempre a proposito della saga di J.K. Rowling, l’antico villaggio di Dean Village sarebbe invece Hogsmeade.

2) Highlands: sono la parte più selvaggia del paese, ricca di paesaggi mozzafiato. Scenari da favola e remoti, fatti di montagne imponenti, laghi, brughiere e fiordi profondissimi. Il luogo ideale per tour in auto, trekking e fotografie. Le attrazioni da non perdere nelle Highlands sono: Eilean Donan, il castello più instagrammato di tutta la Scozia, che sorge su un’isoletta in mezzo a un lago. Questa magnifica fortezza è stata immortalata in moltissimi film, tra cui Agente 007- Il mondo non basta e Highlander – L’ultimo immortale. Altra tappa è Glenfinnan, dove sorge il monumento costruito nel luogo in cui ebbe inizio la rivolta giacobina dedicato alla figura di Bonnie Prince Charlie. Qui si può ammirare anche il viadotto su cui viaggia l’Hogwarts Express, il mitico treno a vapore dei film di Harry Potter.

3) Loch Ness: una vacanza in Scozia non può prescindere dalla caccia al mostro. Questo lago lungo 30 chilometri è il secondo più grande della Scozia. Deve la sua fama alla leggenda di Nessie, la leggendaria creatura che vive negli abissi del lago e che tanti turisti cercano di immortalare. Le attrazioni a Loch Ness e dintorni però non si limitano al mostro. Da non perdere le rovine del castello di Urquhart, il villaggio di Fort Augustus e la cascata di Foyers.

4) Il Jacobite Express: come resistere alla possibilità di fare un tour a bordo del mitico treno a vapore della magica saga di J.K. Rowling? Il “Jacobite Express” è proprio quello utilizzato nei film di Harry Potter. Il viaggio copre 84 miglia attraverso le Highlands tra Fort William e Mallaig e dura, tra andata e ritorno circa 4 ore. A bordo ci sono tutti i comfort e
specialità magiche!

5) Parco nazionale di Loch Lomond e Trossachs Loch: Lomond è il lago più grande della Scozia, circondato dal Parco Nazionale di Trossachs, è un luogo in cui godere della magnifica natura scozzese. I suoi incredibili paesaggi gli hanno guadagnato il nome di “Miniature Highlands”. Da vedere anche il Castello di Doune, una piccola fortezza nota soprattutto per essere stata location del film “Monty Python e il Sacro Graal” e il Castello di Stirling, è uno dei più grandi della Scozia.

6) Isola di Skye: la Scozia conta centinaia di isole, ma Skye è sicuramente la più
romantica. Conosciuta come Isola delle Nuvole o Isola della Nebbia, è famosa per la sua costa frastagliata e selvaggia, le spiagge di sabbia bianca, le scogliere e le brughiere. Le attrazioni da non perdere sono il villaggio di Portree, la penisola di Trotternish, il Dunvegan Castle, il faro di Nest Point, i monti Cuillin.

7) Il Palazzo di Scone: una delle mete imperdibili per gli appassionati di storia e di castelli: in stile gotico georgiano del 19° secolo, situato nella periferia di Perth, appartiene al Conte di Mansfield e fu sede dell’incoronazione di oltre 40 re. Oggi è una delle attrazioni più visitate della Scozia e annovera anche un giardino meraviglioso.

8) Glasgow: è il volto moderno e cosmopolita della Scozia. Glasgow è una città alla moda, ricca di gallerie d’arte contemporanea, negozi, eventi culturali. Lunga anche la sua storia: qui ha sede il museo più antico della Scozia, l’Hunterian Museum.

9) Visitare un castello infestato: non si può visitare la Scozia senza esplorare un castello pieno di fantasmi! Si può scegliere tra il Castello di Edimburgo, dove si dice che viva lo spirito di un suonatore di cornamusa; il castello di Glamis, infestato da almeno 9 fantasmi, tra cui quello di Lady Janet, accusata di stregoneria e bruciata viva nel 1537; il Castello di Ballindalloch dove vivrebbe lo spettro del generale James Grant; il Castello di Stirling dove si aggirano i fantasmi di Maria Stuarda e della sua serva, la signora in verde.

10) Visitare una distilleria di whisky: scoprire i segreti della fabbricazione del whisky è sicuramente un’esperienza molto interessante. La zona di produzione più famosa è la regione dello Speyside, dove si trovano circa 50 distillerie che offrono visite guidate.

Vacanza studio a Edimburgo in Scozia: prezzi, escursioni, scuole di inglese

Con Tourservice un soggiorno studio estivo in Scozia da 2 settimane ha un costo attorno ai 2.600€ tutto incluso: vitto e alloggio in college, trasporti locali, volo dall’Italia a Edimburgo, escursioni, ingressi a musei… e soprattutto con tutte le assicurazioni di viaggio incluse, senza spese aggiuntive e nessun costo di apertura pratica.

Nel pacchetto troverai escursioni con il meglio della Scozia e di Edimburgo: dalle principali attrazioni da visitare in città (come la Elephant House in cui è stato scritto Harry Potter) oppure scoprire la Scozia più “selvaggia” e incontaminata, con escursioni fuori città e a contatto con la natura, i paesaggi più rurali o antichi castelli.

Per andare a Edimburgo serve il passaporto?

, per andare in Scozia è necessario il passaporto, in quanto il Regno Unito (di cui fa parte la Scozia, così come Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord) non fa parte della UE e, quindi, NON basta la carta di identità valida per l’espatrio.

Assicurati di richiederlo per tempo poiché per il rilascio del passaporto possono essere necessari anche alcuni mesi.

Vacanze Studio e Anno all'Estero in Scozia: in College o in Famiglia?

Migliaia di studenti universitari o delle scuole superiori (soprattutto quelli che partecipano al Bando ITACA di INPS) scelgono ogni anno di dormire presso un college (per via delle tante strutture e attività extra disponibili) oppure farsi ospitare da una famiglia locale, nella massima sicurezza e comodità.

Contatta i nostri Tour Specialist, sapranno ascoltarti al meglio e suggerirti la sistemazione migliore per rispondere alle tue esigenze e preferenze specifiche, per farti vivere il periodo di studio in Scozia al massimo delle tue potenzialità.

WEBINAR ESTATE INPSIEME 2024

BREAKING NEWS Partecipa alle diretta di venerdì 23 febbraio ore 15:00 sul nuovissimo Bando Estate INPSieme 2024 (Italia e Estero) e scopri in anteprima assoluta tutte le novità (alcune molto importanti) che ha introdotto INPS.

San Marino Tourservice S.P.A.

Recensione Negativa

Ricevi la Guida gratuita ai Bandi INPSieme
e le Graduatorie (appena disponibili)

Guida INPSieme 2024

NOTA BENE: Se vuoi essere sicuro di ricevere le email, NON inserire quella del lavoro (e nemmeno di Libero.it o Tiscali.it).

Va benissimo quella che usi sul tuo smartphone Apple o Android.

Inserisci i tuoi dati per ricevere il Catalogo Vacanze Studio e Corsi di Lingua 2024

Form viaggi studio - richiedi catalogo