Pubblicato il Catalogo Vacanze Studio 2023!
Webinar su Bando INPSieme: Registrazione Integrale

Vacanza Studio negli emirati arabi

Guida definitiva 2023

Studiare negli Emirati Arabi Uniti e imparare l’arabo e l’inglese a Dubai è un’ occasione irripetibile per gli studenti che vogliono affrontare un periodo di scuola all’estero o trascorrere delle piacevoli e istruttive vacanze studio estive fuori dall’Italia (magari sfruttando i contributi offerti dal Bando Estate INPSieme).

Vediamo insieme gli aspetti più interessanti degli emirati Arabi Uniti per conoscere meglio il Paese, le persone, la natura, le attrazioni, il cibo, le tradizioni… e godersi al massimo un soggiorno studio a Dubai o un periodo di studio all’estero come Exchange Student (grazie all’High School Program).

Indice dei Contenuti

Dubai: CURIOSITÀ imperdibili

Curiosità su Dubai

Con i suoi oltre 3,3 milioni di abitanti, Dubai è la città più popolosa degli Emirati Arabi Uniti, superando anche Abu Dhabi, nonostante abbia una superficie molto più ampia

La lingua ufficiale è l’arabo, ma Dubai è una metropoli moderna dove vivono persone di centinaia di nazionalità diverse. Pertanto chi parla inglese se la caverà egregiamente.

La maggior parte della popolazione è composta da stranieri. Solo il 15% della popolazione di Dubai è locale, mentre il restante è formato da immigrati di tutto il mondo.

 Con i suoi 828 metri, il Burj Khalifa è l’edificio più alto del mondo. Alto più del doppio della Torre Eiffel, vi si accede con uno degli ascensori più veloci del pianeta.

 Il Dubai Mall è il più grande centro commerciale del mondo. Si estende per più di 1,1 milioni di metri quadrati, ovvero circa 50 campi da calcio, e ospita più di 1200 negozi, 120 ristoranti, una pista di pattinaggio, un cinema e un hotel di lusso.

 A Dubai esistono bancomat che erogano lingotti d’oro! Da visitare anche il famoso gold souk, un mercato con oltre 380 venditori e dove poter gustare il caffè dorato.

 Il Burj al Arab è l’unico hotel a 7 stelle del mondo. I prezzi si aggirano intorno ai 2mila euro a notte e la camera più costosa costa 10mila euro. L’interno è decorato con circa 1.790 metri quadrati di foglie d’oro a 24 carati.

L’animale simbolo di Dubai è l’orice arabo, una sorta di antilope dalle lunghe corna appuntite. Vive nel deserto ed è classificato tra gli animali a rischio di estinzione.

 Gli Emirati Arabi Uniti hanno un Ministro che ha il compito di promuovere la felicità degli abitanti non soltanto di Dubai, ma anche degli altri sei emirati.

 Dimenticate le auto di pattuglia che vedete sulle nostre strade: a Dubai è cosa normale vedere la polizia a bordo di vetture di lusso come Ferrari o Lamborghini.

Dubai è una delle città più sicure al mondo. Il tasso di criminalità, infatti, è tra i più bassi del pianeta: vengono commessi soltanto 5 reati ogni 100mila persone!

Più di due terzi del Paese è deserto. E’ la distesa di sabbia mozzafiato della parte settentrionale del Grande Deserto Arabo Rub al-Shali, dove si possono vivere mille avventure indimenticabili, dalle escursioni a bordo di quad o cammelli alle notti romantiche.

 Nonostante sia in mezzo al deserto, a Dubai si praticano anche sport invernali. Al Mall of Emirate esiste, infatti, lo Ski Dubai: si tratta di un centro sciistico al coperto che ospita una stazione sciistica e uno snowpark, con ben 5 piste e una corsa di 400 metri.

In quasi tutte le attrazioni è cosa comune trovare delle fontane elettroniche dove poter riempire d’acqua gratuitamente bottiglie e borracce. Questo per permettere a turisti e residenti di dissetarsi facilmente date le elevate temperature.

12 PIATTI TIPICI arabi

piatti tipici arabi

Essendo una metropoli frequentata da gente di tutto il mondo, anche la gastronomia si è dovuta adattare e a Dubai oggi è possibile trovare cibo di ogni tipo.

Vediamo quali sono i piatti che meglio rispecchiano la tradizione degli Emirati Arabi.

1) Biryani: è presente praticamente in ogni menù dei ristoranti di Dubai. Si tratta di un piatto a base di riso basmati con carne o pesce. Il sapore è molto intenso in quanto la carne è prima marinata con le spezie e il riso è fritto.

2) Fattoush: è un piatto vegetariano molto saporito, perché di fatto consiste in un’insalata (pomodori, ravanelli o cetrioli e semi di melograno), accompagnata da pezzi di pane tostato o fritto.

3) Manousheh: se amata il piccante è un piatto da non perdere, tipico dello street food. Si tratta di una specie di pizza dai sapori mediorientali. Una focaccia farcita con erbe aromatiche, formaggio e olio d’oliva.

4) Shish taouk: frutto della contaminazione con i paesi vicini, è una sorta di kebab, ovvero carne grigliata e servita su uno spiedino. La versione di Dubai è fatta con carne di pollo marinata in una miscela di spezie e successivamente cotto in un forno.

5) Umm Ali: è un dolce a base di pane e burro con un’aggiunta di noci nella versione tradizionale, e molto altro nelle versioni più moderne. Assolutamente da gustare.

6) Kousa Mahshi: si tratta di zucchine ripiene di riso e carne macinata, tutto abbondantemente speziato. Esistono anche versioni vegetariane con i ceci al posto della carne.

7) Fatteh: alla base ci sono tre strati di pane inzuppato nel brodo, nel centro i ceci, melanzane ripiene, lo yogurt e la salsa tahini. Viene servito come antipasto o come spuntino.

8) Samboosa: si tratta in realtà di uno street food di origine indiana ma che ormai fa parte dei piatti tipici da gustare a Dubai. Si tratta triangolini di pasta fritti (o al forno), ripieni di patate e spezie.

9) Balaleet: sono dischi di pasta sottile, fatta con uova, cipolle, zucchero, olio e cannella. Nonostante il sapore forte, questo piatto viene normalmente servito a colazione.

10) Koshari: è un piatto a base di riso e legumi conditi con una deliziosa salsa di pomodori speziata. Di origine egiziana, oggi è presente nella gastronomia degli Emirati Arabi.

11) Harees: gli ingredienti principali sono grano e carne macinata (manzo o pollo), cipolle e cumino; il tutto cotto in abbondante acqua salata. Il piatto è una delle specialità più tradizionali della cucina del Golfo Persico.

12) Majboos: è un piatto molto amato che racchiude i tipici sapori mediorientali.Gli ingredienti principali sono riso basmati e diversi tipi di carne. Nella versione degli Emirati, il majboos è spesso preparato con carne di pollo condita con un misto di spezie e verdure.

periodo migliore per andare a DUBAI

periodo migliore per andare a dubai

La stagione migliore per soggiornare a Dubai è sicuramente quella invernale: dall’inizio di novembre a tutto il mese di febbraio, infatti, le temperature sono miti e piacevoli, aggirandosi tra i 20° e i 22°C. Le massime non superano i 26°C e le minime sono sempre al di sopra dei 15°C.

Altrettanto consigliato è il periodo primaverile, tra marzo e aprile in particolare, quando le piogge sono rare così come le tempeste di sabbia e le temperature medie oscillano tra i 22° e i 25°C. E’ il momento migliore per le vacanze al mare perché la temperatura dell’acqua si mantiene intorno al 25°C, il clima è estivo ma senza l’afa tipica dell’estate vera e propria.

Vivibile anche il periodo autunnale, quando l’afa estiva comincia a scemare e si riesce a girare la città senza rinunciare a un tuffo nel mare. Infatti i mesi che sono meglio evitare sono proprio quelli estivi: già da maggio l’aria inizia a surriscaldarsi fino a raggiungere l’apice a luglio e agosto, i mesi più afosi in assoluto, con temperature torride che superano abbondantemente i 40°C. A questo bisogna aggiungere una percentuale di umidità al 90%. Insomma, non proprio il clima ideale!

Attenzione all’aria condizionata! È onnipresente in qualsiasi ambiente al chiuso: dalle pensiline degli autobus ai ristoranti, dai centri commerciali agli hotel. Un uso smodato dell’aria condizionata che crea un’escursione termica davvero notevole tra interni ed esterni. Per questo motivo, il consiglio è di avere con sé sempre una felpa da indossare quando si entra in un ambiente chiuso.

Come SPOSTARSI a Dubai

come spostarsi a dubai

Muoversi per la città, in cui le distanze da coprire spesso sono notevoli, è semplice grazie alla rete dei mezzi pubblici che sono fortemente consigliati. Autobus e metropolitana portano i turisti ovunque! La metro ferma praticamente in prossimità di tutte le attrazioni turistiche. Dove proprio non è possibile arrivare con i mezzi si può utilizzare il taxi che comunque ha prezzi accessibili.

5 DIFFERENZE tra Emirati Arabi e Italia

differenze tra emirati arabi e italia

1) Safari nel deserto
Nonostante sia una metropoli modernissima, Dubai sorge a due passi dal deserto. Per qualunque visitatore è imprescindibile un’escursione tra le dune del Deserto Arabico, che sia a bordo di un fuoristrada, di un quad o di un cammello. Tante le avventure da vivere: dal surf sulla sabbia (sand boarding) al tour romantico per ammirare il sole che tramonta tra le dune seguito da una cena in un accampamento tradizionale.

2) Shopping al Dubai Mall
Il paradiso per gli amanti dello shopping! Qui si possono trovare tutti i migliori marchi del lusso, 1200 negozi dall’abbigliamento del gotha della moda all’elettronica, ma non soltanto. Il Dubai Mall ospita anche parchi a tema per bambini, il Dubai Aquarium e il Dubai Ice Rink. E se si ha voglia di uno spuntino, non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le cucine di tutto il mondo.

3) Salire al Dubai Frame
Uno dei posti più instagrammabili di Dubai! E’ una gigantesca cornice dorata alta 150 metri da cui ammirare un panorama mozzafiato sulla città. Una parte del pavimento, inoltre, è in vetro per permettere di guardare il mondo al di sotto.

4) Sciare al Mall of the Emirates
Con oltre 500 negozi, è un altro dei paradisi dello shopping e del divertimento da non perdere a Dubai. Ma la sua particolarità è la pista da sci: un vero e proprio resort di montagna, al coperto e in mezzo al deserto, con tanto di neve artificiale, piste a sci, skilift e veri pinguini!

5) Fare acquisti nei souk
Nonostante i numerosi e modernissimi centri commerciali, non si può lasciare Dubai senza aver visitato uno dei suoi souk tradizionali. Tra i più rinomati c’è il Souk Al Bahar, fuori dal Dubai Mall, dove si trovano stoffe, incensi, abiti e prodotti gastronomici tradizionali. Per assaporare maggiormente l’atmosfera di un bazar mediorientale, però, bisogna entrare nella zona più vecchia della città, a Deira e Bur Dubai, dove si trovano i souk più tradizionali, come il Gold Souk, dove vengono venduti oro e pietre preziose, e lo Spice Souk, il regno delle spezie. Chi ama i profumi non può non visitare il Perfume Souk, mentre chi va pazzo per le stoffe non può perdere il Textile Souk.

Cosa è VIETATO negli emirati arabi Uniti

Cosa è VIETATO negli emirati arabi Uniti

Paese che vai, usanze e regole che trovi. Ecco alcuni consigli utili per non trovarsi in situazioni spiacevoli e rovinarsi la vacanza.

Indossa un abbigliamento consono e decoroso. Per gli uomini sì ai bermuda per spostarsi dall’hotel alla spiaggia, ma per girare in città meglio pantaloni lunghi e maglietta o camicia. Non girare a torso nudo.
Per le donne a feste private in casa o in hotel va bene la scollatura, ma per girare in città o nei mall meglio un abbigliamento più sobrio.
Nelle zone non turistiche, come i souk, bisogna rispettare le tradizioni locali, che significano pantaloni o gonna lunga almeno sotto il ginocchio e braccia coperte, senza pacchi o scollature.
Se si va in visita a una moschea le gambe dovranno sempre essere coperte, sia per gli uomini che per le donne, che dovranno anche coprire il capo.

Rispetta il Ramadan. Le norme sono abbastanza restrittive e devono essere rispettate anche dai turisti. Dunque ci si veste in modo più modesto e tradizionale, dall’alba al tramonto non si fuma, non si mangia e non si beve in pubblico (tranne i bambini piccoli). Ciò include strade, piazze, spiagge pubbliche e piscine degli hotel. Inoltre quasi tutti i ristoranti del Dubai Mall o del Mall of the Emirates sono chiusi durante il Ramadan. Per mangiare dovrai ripiegare sul room service o sui supermarket, acquistando il cibo da consumare in hotel. Anche se c’è da dire che gli hotel più lussuosi dotati di diversi ristoranti ne riservano sempre uno ai non musulmani per il pranzo.

Attenzione all’alcol ed evita assolutamente le droghe. L’alcol non è vietato, ma non è consentito andare in giro con la bottiglia in mano nei luoghi pubblici. Anche mostrarsi ubriachi in pubblico porta a una multa e in alcuni casi all’arresto. L’alcol va consumato solo nei bar e nei ristoranti con licenza di servire alcol. Anche per acquistare alcolici al supermercato serve una licenza speciale che solitamente non viene concessa ai turisti.
Per quanto riguarda la droga, meglio evitare qualunque tipo e qualunque quantità perché le pene sono molto severe a riguardo.

Non fotografare la popolazione locale. Rischieresti davvero non pochi problemi. Nulla ti vieta, però, di fotografare te stesso o i tuoi familiari anche in spiaggia. Il consiglio in generale è sempre di attenerti a quello che è indicato sui cartelli.

Evita effusioni in pubblico. Ovviamente dipende dove ti trovi: è chiaro che in un contesto pieno di turisti la situazione è più easy che nelle stradine dei souk o nelle zone poco turistiche. In generale, però, meglio evitare baci e abbracci o anche solo il tenersi per mano in pubblico.

Rispetta le divisioni tra uomini e donne sui mezzi pubblici. Sulla metro ci sono interi vagoni “rosa”, riservati a donne e bambini, così come sugli autobus ci sono alcuni posti dedicati e anche i turisti devono adeguarsi.

14 POSTI IMPERDIBILI a Dubai

POSTI IMPERDIBILI a Dubai

1) Safari nel deserto: nonostante sia una metropoli modernissima, Dubai sorge a due passi dal deserto. Per qualunque visitatore è imprescindibile un’escursione tra le dune del Deserto Arabico, che sia a bordo di un fuoristrada, di un quad o di un cammello. Tante le avventure da vivere: dal surf sulla sabbia (sand boarding) al tour romantico per ammirare il sole che tramonta tra le dune seguito da una cena in un accampamento tradizionale.

2) Shopping al Dubai Mall: il paradiso per gli amanti dello shopping! Qui si possono trovare tutti i migliori marchi del lusso, 1200 negozi dall’abbigliamento del gotha della moda all’elettronica, ma non soltanto. Il Dubai Mall ospita anche parchi a tema per bambini, il Dubai Aquarium e il Dubai Ice Rink. E se si ha voglia di uno spuntino, non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le cucine di tutto il mondo.

3) Salire al Dubai Frame: uno dei posti più instagrammabili di Dubai! E’ una gigantesca cornice dorata alta 150 metri da cui ammirare un panorama mozzafiato sulla città. Una parte del pavimento, inoltre, è in vetro per permettere di guardare il mondo al di sotto.

4) Sciare al Mall of the Emirates: con oltre 500 negozi, è un altro dei paradisi dello shopping e del divertimento da non perdere a Dubai. Ma la sua particolarità è la pista da sci: un vero e proprio resort di montagna, al coperto e in mezzo al deserto, con tanto di neve artificiale, piste a sci, skilift e veri pinguini!

5) Fare acquisti nei souk: nonostante i numerosi e modernissimi centri commerciali, non si può lasciare Dubai senza aver visitato uno dei suoi souk tradizionali. Tra i più rinomati c’è il Souk Al Bahar, fuori dal Dubai Mall, dove si trovano stoffe, incensi, abiti e prodotti gastronomici tradizionali. Per assaporare maggiormente l’atmosfera di un bazar mediorientale, però, bisogna entrare nella zona più vecchia della città, a Deira e Bur Dubai, dove si trovano i souk più tradizionali, come il Gold Souk, dove vengono venduti oro e pietre preziose, e lo Spice Souk, il regno delle spezie. Chi ama i profumi non può non visitare il Perfume Souk, mentre chi va pazzo per le stoffe non può perdere il Textile Souk.

6) Salire sul Dubai Eye: è la ruota panoramica più alta del mondo. Il nome richiama la celebre London Eye, ma quella di Dubai è quasi 2 volte più alta. Si trova su Bluewaters Island, una nuova isola artificiale di fronte alla zona di Jumeirah Beach Residence. Imperdibile per ammirare panorami fantastici.

7) Fare una crociera in abra nel Dubai Creek: l’abra è un’imbarcazione tradizionale in legno, per centinaia di anni il principale mezzo di trasporto degli abitanti della città. Oggi le abra più moderne sono a motore o elettriche e permettono di fare suggestive crociere lungo il corso del Dubai Creek.

8) Burj Khalifa: con i suoi 828 metri, è considerato il grattacielo più altro del mondo, quello con più piani, con il più alto punto di osservazione del mondo, e con l’ascensore che percorre il tragitto più lungo al mondo. Insomma, è il grattacielo dei record! Sorge nel cuore di Downtown Dubai, il quartiere dello shopping e del divertimento, è offre una vista mozzafiato sull’intera città. Se visitato al tramonto, permette di godere di un’esperienza davvero indimenticabile!

9) Burj Al Arab: è il famoso hotel a forma di vela, uno dei simboli più famosi di Dubai. Si innalza per 321 metri sul livello del mare sull’isolotto artificiale davanti al quartiere di Jumeirah. E’ noto anche perché è l’hotel più lussuoso al mondo, l’unico a 7 stelle, con camere che partono da quasi 2000 euro per una notte.

10) La città antica: la parte storica di Dubai si trova nel nord della città ed è costituita dal distretto di Bur Dubai e da Deira. A Bur Dubai si può ammirare la fortezza più antica di Dubai (Al-Fahidi Fort), oggi ospitante il museo della città. Il centro di Dubai è attraversata dal Creek, un’insenatura marina naturale, protagonista dello sviluppo economico della città nei secoli. Basterà prendere la tradizionale Abra per raggiungete Deira, dove si trovano i tradizionali souk, in particolare il Gold Souk e lo Spice Souk.

11) Le fontane di Dubai: giochi d’acqua composti da cinque fontane circolari e due a forma di arco, dotati di potenti getti d’acqua che creano spruzzi altissimi e colorati a tempo di musica: uno spettacolo indimenticabile!

12) Palm Jumeirah e l’Atlantis: si tratta di un piccolo arcipelago artificiale composto da una serie di isolotti che, visti dall’alto, ricordano la forma di una gigantesca palma. Sulla sua punta, ad Atlantis, sorge il The Palm, resort di lusso dell’arcipelago, con tanto di Aquaventure Waterpark e acquario.

13) Museo del futuro: un museo particolarissimo che vi porterà in un viaggio nel 2071 per scoprire come può essere vivere in un mondo diverso, per poi tornare al presente e creare un mondo migliore.

14) Global Village: si tratta di un enorme villaggio che lascia a bocca aperta: sono riprodotti i monumenti più rappresentativi di vari stati del mondo in dimensioni non da poco. All’interno di questa attrazione si trovano padiglioni di oltre 75 Paesi che espongono i propri prodotti e permettono di assaggiare cucine tipiche di tutto il mondo.

Le 5 SPIAGGE più belle di Dubai

Le SPIAGGE più belle di Dubai

1) Russian Beach
Spiaggia ad ingresso gratuito, si trova al lato opposto del Burj al Arab. Possiede solo i servizi essenziali, come docce e bagni, ma essendo sulla Beach Road è molto vicina a piccoli caffè e ristoranti. Si chiama così perché è la spiaggia più frequentata dai lavoratori russi e dell’Europa centrale che vivono a Dubai. Durante il finesettimana è molto frequentata soprattutto da uomini.

2) Mamzar Beach Park
Le spiagge di questo complesso, che ne riunisce ben 5, sono considerate fra le più belle di Dubai e sono molto frequentate dai turisti e dalla popolazione locale. Il Mamzar Beach Park costeggia un parco di circa 100 ettari tra Deira e Sharjah. E’ piuttosto lontana dal centro, ma vale la pena trascorrervi una giornata dal momento che è completa di tutti i servizi, dalle docce ai caffè a piccoli negozi di alimentari, magari affittando uno chalet completo di area barbecue. La spiaggia è custodita e sono presenti anche due piscine.

3) Kite Beach
Come dice il nome stesso, è la spiaggia eletta per chi ama il kite. Ad ingresso gratuito, è anche attrezzata per noleggiare l’attrezzatura in loco. Si raggiunge facilmente a piedi dal Burj al Arab in circa 20 minuti.

4) Marina Beach
Da una lato le acque cristalline del mare e dall’altra i grattacieli di Dubai: è la particolarità di questa spiaggia che sorge nell’omonimo quartiere ed è in gran parte riservata ai clienti di hotel e resort, anche se è possibile accedere liberamente in diversi punti.

5) La Mer
È una delle spiagge più centrali di Dubai, in una zona abbastanza nuova. Oltre alla spiaggia si trova anche il parco acquatico Wild Wadi e un centro commerciale all’aperto con tutti i servizi.

Corsi di Lingua e Vacanze Studio a Dubai?

Contatta i nostri Tour Specialist, sapranno ascoltarti al meglio e suggerirti la sistemazione migliore per rispondere alle tue esigenze e preferenze specifiche, per farti vivere il periodo di Vacanza Studio a Dubai al massimo delle tue potenzialità.

Inserisci i tuoi dati per ricevere il Catalogo Vacanze Studio e Corsi di Lingua 2023

Form viaggi studio - richiedi catalogo