SCORRIMENTO Graduatorie INPSieme: ultime ore… Prenota il tuo posto

Vacanze Studio a Madrid: cosa vedere, fare e visitare

Una città che non dorme mai, di giorno e di notte: questa è Madrid, la capitale della Spagna, il regno della movida, attiva e vivace. Ma non soltanto. Madrid mette d’accordo tutti, gli amanti dell’arte che qui trovano 3 grandi musei (Prado, Reina Sofia e Thyssen) e chi invece cerca convivialità e divertimento.

Due anime che vanno perfettamente d’accordo… e per non perdersi niente, ecco le 11 cose da fare e vedere a Madrid.

10+1 posti da non perdere a Madrid

Museo del Prado

È uno dei musei più importanti e più frequentati del mondo. Sono da mettere in conto diverse ore, tra code (soprattutto nel weekend) e tempo di visita. Ma ne vale assolutamente la pena: il Prado ospita opere di Caravaggio, Goya, Raffaello e Velazquez, solo per citarne alcuni.

Museo Reina Sofia

È famoso soprattutto perché ospita la celebre “Guernica” di Pablo Picasso: il consiglio è di vederla verso l’ora di chiusura, quando c’è meno gente. Prima meglio dedicarsi alle altre meraviglie in mostra, come le opere di Dalì, Mirò e Kandinsky ad esempio. La particolarità è che l’edificio che ospita il museo fu utilizzato come ospedale fino al 1986.

Museo del Prado Madrid

Palazzo Reale

Un edificio imponente, il più grande d’Europa, con i suoi 135mila mq e oltre 3mila stanze. Ispirato al palazzo del Louvre di Parigi, fu costruito nel 1764 sulle rovine dell’antica residenza della famiglia reale, distrutta da un incendio. Al suo interno sono custodite collezioni dal valore inestimabile, come quella degli strumenti a corda di Stradivari o quella di armi e armature appartenute alla famiglia reale a partire dal XIII secolo. Attualmente, però, i sovrani di Spagna non alloggiano qui, ma nel Palazzo della Zarzuela.

Plaza Mayor

Una elegante piazza, lunga 129 metri e larga quasi 100, circondata da palazzi a tre piani, ristrutturata nel 1561 da Filippo II d’Asburgo quando trasferì la corte a Madrid. Prima era la piazza del mercato, ma anche delle esecuzioni capitali, delle feste popolari e della corrida.

Oggi è un luogo raffinato, dominato dalla Casa de la Panaderia, un bellissimo edificio adornato da due torri decorate con degli affreschi che rappresento un’allegoria dello zodiaco.

Puerta del Sol

È la piazza del Capodanno madrileno, scandito dal grande orologio posto in cima alla Real Casa de Correo, l’edificio più antico della piazza, oggi sede della presidenza della comunità di Madrid.

Qui si trovano anche altri simboli della capitale, come la statua dell’orso che addenta una pianta di corbezzolo e il Km 0, ovvero il punto di riferimento della rete stradale della Spagna a partire dal quale si misurano le distanze in chilometri su tutte le strade nazionali.

statua dell’orso madrid

Gran via

Una meta imperdibile per gli amanti dello shopping è questa strada costellata di negozi alla moda, ispirata agli skyline di New York e Chicago. È detta anche la “Broadway di Madrid” perché ospita diversi teatri musicali, oltre a numerosi locali in cui gustare ottimi aperitivi tra una vetrina e l’altra.

Museo Thyssen-Bornemisza

Un altro luogo imperdibile per gli amanti dell’arte. Disposto su ben 4 piani, il museo conta circa 800 opere, appartenenti alla collezione privata del magnate tedesco dell’acciaio, Thyssen-Bornemisza. Si possono ammirare dipinti di Van Eyck, Gauguin e Hopper, Caravaggio e Van Gogh.

Parco del Buen Retiro

Nato come luogo di svago per la famiglia reale, oggi è una tappa per il relax in mezzo alla natura, dove è possibile passeggiare, fare un giro in barca sul lago, sorseggiare qualcosa di fresco in uno dei tanti locali immersi nel verde e ammirare gli spettacoli degli artisti di strada.

Simbolo del Parco è il Palazzo di Cristallo, costruito nel 1887 per ospitare un’immensa esposizione di specie botaniche provenienti dalle Isole Filippine.

Plaza de Toros Las Ventas

Plaza de Toros Las Ventas

È la più importante plaza de toros di Spagna e la terza più grande del mondo con una capienza di 26mila spettatori. Qui si esibiscono i migliori matador (per questo è detta “La Mecca della corrida”) ed è un luogo molto caro ai madrileni.

Cattedrale dell’Almudena

Un grande edificio con una storia molto travagliata alle spalle, testimoniata dal mix di stili diversi che portano il segno di ben 5 secoli di scontri e trattative tra Monarchia e Chiesa. Basti pensare che la prima pietra fu posata nel 1883, ma soltanto nel 1993 la Cattedrale fu consacrata da Papa Giovanni Paolo II.

Stadio Santiago Bernabeu

È un tempio del calcio, la casa del Real Madrid, una delle squadre più vincenti e famose di tutti i tempi. Su questo campo hanno giocato i grandi nomi del calcio spagnolo e oggi è una meta di pellegrinaggio imperdibile per gli amanti del calcio. Da visitare anche il museo e gli interni con un apposito tour guidato.

San Marino Tourservice S.P.A.

Recensione Negativa

Inserisci i tuoi dati per ricevere il Catalogo Vacanze Studio e Corsi di Lingua 2024

Form viaggi studio - richiedi catalogo